giovedì, settembre 13, 2007

trasloco2


Stessa scena. Sempre lo stesso Uomo e la stessa Donna.
La radio trasmette il notiziario della Borsa. Caduta di Wall Street, londra tokyo etc. nasdaq mibtel etc.

U: senti riposiamoci un attimo … (interrompe l’incartamento degli oggetti)
D: … si sto per diventare scema …
U: sì …
(si siedono sulla branda)
D: mi sento vuota … a perdere ...
U: non temere ti riciclo io (ghigna e le si accosta)
D: … a perdere … a perdere
U: macchè a perdere, non si butta via nulla … che scherziamo!
D: la mia anima è da buttare … inutile, senza senso … non serve a niente
U: me la dai?
D: darti l’anima … eh… te la do te la do … te la do? …
U: non so ... me la dai o non me la dai?
D: te la do ... cosa? ... ???
U: …
D: … … … ma che vuoi?
U: … …
D: … … … ma è possibile che con te non si riesca a condividere qualcosa che parli di sensazioni di pensieri in questa nostra situazione sarebbe magari necessario e invece tu fai il cretino come tutti i pari tuoi che tra l’altro che espressione ancora con queste espressioni da scemi che non lo so che li sento gli altri tutti impettiti e a modino e anche di una certa età che ancora che parlano in questa maniera che si riferiscono tra di loro “vedi quella? Ladà” “no caro tempo sprecato, quella nonladà” che non vi conosco e che noia infinita che una si può anche sforzare a prenderla a ridere ma che due palle alla fine che credi che non sappia che anche tu non differisci che non ti viene minimamente in mente che una fa in modo di farsele piacere le cose e che invece sono cadute e ricadute in soliti ruoli in soliti giochi e che poi mi sento anche io noiosa a fare quella che ribatte e che discute e che protesta e che si annoia ma questo perché è tutto un innesco che va a catena che…
U: Stop stavo scherzando … scherzavo … stop … scherzavo scherzavo!
D: …
U: non capisci mai quando scherzo e quando no … … … facciamo così : quando alzo il braccio destro sto scherzando quando alzo il braccio sinistro sto parlando sul serio … ok? … così ci capiamo, eh? che dici?
D: … è che sono così nervosa …
U: ti stanno per arrivare? ... beh buono … … … …
D: …
U: (alza di colpo il braccio destro)
D: te la do o non te la do … potresti prendertela e basta …
U: eh? … alzato la destra?
D: no dico che potrebbe andare anche così …
U: io? di mio? …
D: perché no?
U: già fatto …
D: ??? … quando?
U: due minuti fa … non te ne sei accorta … sono molto veloce … non voglio dar fastidio …
D: ???
U: (alza il braccio destro)
D: forse davvero mi stanno arrivando … (esce dalla scena)

In radio parla una sessuologa della caduta della libido. L’uomo inizia a calciare una palla che si è fatto con i giornali.

15 commenti:

imprecario ha detto...

Spassosissimo (alzo mano sinistra)

alba ha detto...

uào ... avevo qualche timore!

egine ha detto...

alzo entrambe le braccia, questo
trasloco è faticoso, mi ricorda
"una domenica particolare" con
le lenzuola sul terrazzo e la musica
che si confondeva....

alba ha detto...

che cosa mi hai ricordato ... incredibile!
... le lenzuola!
grazie!

Giovanni ha detto...

mooooooolto divertente.

da ha detto...

C'è un clima da...
lenzuolata di liberalizzazioni!

alba ha detto...

x giò: mi sa di presa in giro

x da: un clima di ... presa in tondo e in largo e in giro alle lenzuola ...

WalkA ha detto...

OT: come va la febbre?

alba ha detto...

meglio, grazie!
:)

cuncun ha detto...

senza braccia

amiche meridionali italianamerican potrebbero scrivere la stessa cosa invertendo U e D LOL

teloggiuro

Giovanni ha detto...

per nulla, te lo invidio molto sto post.

alba ha detto...

x cun cun: ci credo ci credo! io anche amiche settentrionali ...

xgiò: invidioso fermento lattico vivo! :)

Giovanni ha detto...

invidioso e bilioso

Giuseppe Vinciguerra ha detto...

Ciao Alba,

da quanto tempo che non ci sentiamo? tutto bene?
fatti sentire,

un bacio

da ha detto...

lampi a settembre
sul piano nel piano
a coda di rosso americano

Corvo ROsso
non avrai il mio scalpo
firmato Robert Robert

ora scappo
che sono scapolo.
Lunghe bracciate sul dorso