sabato, maggio 31, 2008

voce di nonna morta



lo scopo non è vivere bene ma morire bene.

...e se fossi già morta,
la morte me la godo.

12 commenti:

da ha detto...

lo scopo
non lo scopo...
da morire... di gus van sant
mandarino godo
codesta musica sempre he si inceppi
invece no
è così di suo
pasticcio salcicce polenta un litro di rossonero
'na fetta di torta
caffé
il prete a benedire
petronilla santa subito
freschetto in serata
ottimismo da golf
palla in buca

ggrillo ha detto...

togli l'intenzione, togli lo scopo, togli i mezzi.
che rimane?
nulla.
da godere fino in fondo.

da ha detto...

grillo zen
grillo zen
sarto subito
sarto subito
torno subito

gians ha detto...

Ho sempre impostato la mia vita in modo da morire con trecentomila rimorsi e nemmeno un rimpianto. buona domenica, forse.

sorella alba ha detto...

alle volte mi sembra che l'unica "rivoluzione" sia quella di godersi il nulla, questo nulla imperituro, immortale ... dove i deliri di onnipotenza sono spettacolo ai nostri occhi. Ecco godersi questo tipo di nulla potrebbe renderlo mortale, come in effetti è. Un "ricordati che devi morire" a molti potrebbe essere salutare oltre che proficuo per l'intera umanità. Il rispetto per la morte e per la nostra mortalità, senza promesse di vita eterna che provoca solo patologie, disastro ecologico psichico, non può che rendere a misura umana la vita. Una misura che ha in sè briciole di evoluzione, sempre sotto attentato da idee del tempo che più sembra accellerato più apparentemente tralascia la mortalità, e quindi anche la nostra vitalità, che ci rende umani.

Che ho scritto?
mah!

ablar ha detto...

Gians, coincidenza vuole (credimi vero vero)che la stessa frase da te riportata, me l'ha spiattellata mia figlia di 16 anni ... le ho chiesto cosa significava. avendo talenti "politici" mi ha detto di chiederlo ad esperti terapeuti, cosa significava.
Così io ho fatto.
L'esperto mi ha detto che significa che mia figlia ha ancora una visione della vita infantile.
Mi ha specificato che il rimpianto non è solo legato a qualche azione che si è fatto o meno ... ma a qualche mancanza, a qualche assenza che nella vita spesso interviene.

Ora, diciamo che ancora non ho capito bene.
Fatto sta che, per quanto riguarda mia figlia, credo che abbia ragione ... ha una visione infantile, è un'adolescente.

:)
è stata una buona domenica, abbastanza serena. Anche perchè domani è festa.

gians ha detto...

beh, avere una visione infantile, spesso significa vedere le cose senza nessuna malizia, di questo ne sono un porta bandiera, infatti ti ringrazio per il complimento, tuttavia, i tuoi esperti avrebbero dovuto fare una ricerca più attenta, ma si vede che non apprezzano, o ancora peggio, non conoscono Fabrizio De Andrè, visto che la frase è sua. Ciao ablar. :)

ggrillo ha detto...

De Andrè chi? Fabrizio? Il falegname?

ablar ha detto...

gians, secondo me il terapista ha detto la cosa giusta per mia figlia, la cosa giusta per me che dovevo ascoltare, e un complimento per te.
Ti dirò ... anche per me. Tu pensa che adesso ti sto guardando poi all'improvviso guardo in sù ... tu guardi in sù per vedere che caspita vedo ... e io approfitto per fregarti la sigaretta!
ecco ... vedi come sono? faccio gli sgherzi scemi scemi ... più infantile di così!

per non parlare della malizia! credo di non averla e neanche di capirla ... è uno dei motivi per cui morirò zitella!

son così son così! che ci posso fare...

ablar ha detto...

Grillo

... io ho pensato a Jovanotti,
glielo detto pure alla figlia
"di chi è? Jovanotti?"

mi ha guardato male

gians ha detto...

ablar, dici quindi che in solo colpo abbia accontentato tutti? io credo che solo tua figlia ne venga fuori bene, intanto fumiamoci una sigaretta , e non pensiamoci più.

ablar ha detto...

massì massì!
:)