domenica, giugno 24, 2007

AAAAAAAliceeeeeee


"Ali, per favore mi fai scrivere un po'?"
"n'attimo mà ..."
"uff.. gnè.. uff"

Alice quando nacque la riconobbi subito, tanto che pensai "ecco perchè si usa dire riconoscere i figli ..." perchè è proprio una specie di riconoscimento. Quando spuntò da me, non piangeva e me la posarono sulla pancia e lei mi guardò, mi guardò proprio! e io pure ... ci guardammo e io la riconobbi e feci "iiihh", come a dire... ma sei tu?, "ih" ...

"dai Alì eccheppaalle sempre appiccicata a questo affare stai, quando sei a casa..."
"amà ... il pc è mio"
"ah sì? ... allora paga tu l'abbonamento per l'adsl ... chi è questo? questo che ti scrive chi è? stai attenta Alì, co' sto massanger ... che ci sono i brutti brutti in giro"
"mà, lo so ... ti allontani per favore, posso stare in pace?"
"e io posso stare in pace?"
"uffa mà ... cheduepalle!!!"

Quando era piccolina ci giocavo facendo la mamma "cannibale", così le dicevo... sono la "mamma cannibale" e ti faccio a polpettine, cìcchete cìcchete ... e la solleticavo, e lei rideva ... e queste polpettine le metterò in frigo e ogni giorno ne prenderò una, la scartoccerò come una caramella e gnàmmete gnàmmete ... me le mangerò tutte ... e me la spupazzavo, pernacchiette sulla pancia morbidina, bacetti, massaggini ... lei rideva e io parlavo con i denti stretti dalla troppa tenerezza!

"màaa ... c'hai spiccioli?"
"cioè?"
"chessò 10 euro ..."
" se per te dieci euro sono spiccioli, credo che tu non abbia il senso della realtà ... e mi preoccupi"
"oh madonna ..."
"oh madonna lo dico io ... ieri ti ho dato dei soldi"
"ho pagato i debiti che avevo con Piripì e poi con Piripè ...."
"QUANTE VOLTE TI HO DETTO CHE NON SI CHIEDONO I SOLDI; NON SI FANNO I DEBITI ... tanto li pago io no? ... e io invece non ti dò niente ... bella figura che fai! "
" vabè ... 2 euro?"
"passami la borsa ... ma dove vai?"
"faccio un giro?"
"dove? con chi?"

Quando era piccolina aveva una proprietà di linguaggio notevole ... una mia zia, verso sera, le disse "guarda Ali, guarda che bello questo tramonto ... " e lei : "è il crepùccolo ... cre-pù-cco-lo".
Io la chiamavo Gigi, mia madre: Dudù, mia sorella: Pupa, mia nonna: Cuchi, mia zia: Cipolla ... e lei, forse per sottesa vendetta, a me chiamava "mamma Gigi", a mia madre "nonna Dudù", a mia sorella "zia Pupa", alla bisnonna "nonna Cuchi" e a mia zia "zia Cipolla". I parenti maschi ne inventavano trecento al secondo di nomignoli ... ed erano indistintamente tutti "zii" ...

"Ali, non tornare tardi ... stasera arriva tuo padre ... "
"uff ... sì ... possibile che se c'è lui io non posso fare più nulla?"
"no tu fai le tue cose e torni a casa ad un orario che sia quello e basta... e stai con tuo padre o con me o con tutti e due ... insomma ... o preferisci non uscire proprio?"
"vabè ... torno alle 23!
"alle 21.30"
"22.30"
"alle 22"
"ok"
"cellulare acceso, orecchio teso ... non mi fare agitare...!
"tranqui ..."
"puoi buttare l'immondizia?"
"domani ..."

Quando esce ho un attimo di sollievo ... ma quando il tempo inizia a passare e mi accorgo del classico ritardo di prassi ... ho degli attimi di... non so spiegare bene cosa sento ... una sorta di nervosismo, oltre la preoccupazione paranoica classica, è come se montasse una specie di rabbia ... quindi la chiamo e ho la voce baritonale ... poi mi tranquillizzo nuovamente ... e poi di nuovo ... e poi chiamo ... e poi di nuovo ... finchè non è a casa ... e si mette a letto.
E mentre legge mi dice:
"mà, mi metti una musichina serale giusta a basso volume?"

19 commenti:

egine>alba ha detto...

questo lo faccio leggere a mia moglie
cosi ci prepariamo, anche se non
servirà a nulla, non saremo
tranquilli fintanto che non rientra,
baci cara albè

alba ha detto...

è così ...
e oltre!

ciao Lilly ha detto...

sabato sera aspettato sms di ritorno a casa (figlia e genero) hasta 3.41 azz- stop: quando la tua avrà 23 anni come la mia per te sarà lo stesso.. LOL- stop
(la chiamavo stanty da quando era in pancia per via del rumore, poi ciccia anche se era magrissima poi dopo i 9-10 lilly come chiamo sempre tutti gli esseri di sesso femminile col risultato che sul monte allertavo un' amata perplessa vecchia arabo-andalusa-più-tot-di-ibridazioni (che si chiamava mafalda), la schnauzer di una vicina (la sola a chiamarsi lilly), mia moglie, mia figlia e le amiche che casualmente passavano di lì)

alba ha detto...

la zia Cipolla si chiamava Lilly ...

davide ha detto...

già, sono cose così.
hai voglia a pensare che sono frecce e tu l'arco...

alba ha detto...

no, no, mai pensato: io arco e lei freccia ...

è che, questa rabbia che mi rimane è strana, molto strana ... e sto molto attenta a non farla subire ...

alle volte mi sembra di perdere il senso di tutto questo ...

darioskji ha detto...

gran bel post
bello maturo
rotondo
dosato tosto
al punto giusto

Ma quale sia il
punto giusto non
saprei dirti punto

FOrse - e questo bada
è cosa che credo davvero -
è il crepuscolo che ci ha
fregati a tutti quanti noi

che stiamo qui ancora per
un po'fin che luce dispara
con davis la tromba il piano
la tromba il piano e giovanni

24 giugno notte di san giovanni

bp ha detto...

forse che tu sei un pò pesantella...???
eheheheh da figlia non ancora nadre...riconosco fastidiose raccomandazioni..giuste ma che stizzano.
ovviamente io sarò come te ma forse un pò più cannibale..;)

nulla arrivommi

Guido ha detto...

Stampa e metti da parte...da far leggere ad Alice quando tu sarai nonna Ali e lei aspetterà l'Alba in attesa di sentire il rumore delle chiavi...

alba ha detto...

x Dariovskji: grazie molte. ma che succede la notte di san giovanni? fuochi artificiali? feste ...

x Bppina: ti aspetto al varco ... :)
ma com'è che non arrivotti? sempre i marziani, sempre loro!!!

x Guido: lo lascio in eredità per combinarci qualcosa cambiando l'ordine degli addendi ...

bp ha detto...

ti ho pregato...lascia stare i marziani che ci tengo.

arrivmmi, tardi ma arrivommi!
aspetto anch'io idee più chiare e mani più pronte!

alba ha detto...

sono in fase "elaborateur" ...
faccioti sapere.

Giovanni ha detto...

Occhio Alice, che poi rischi di trovare un GioGrillo!

phil ha detto...

qui si poltre! (o si poltrisce?)

alba ha detto...

x giò: ma magari aggesù ... direbbe la nonna! non c'è limite al peggio ;)


x phil: è vero si poltre un po', poltro un po' ... ma fa caàld ... puff puff pant pant!
a breve col "cre-pù-cco-lo"

DADà ha detto...

LA NOTTE DI GIOVANNI
è la notte in cui il sole sprigiona la sua massima forza
è la notte delle streghe e dei sabba
è la notte in cui si raccolgono
le 5 massime erbe officinali che sono... che sono la ruta l'elicriso
e le altre le ho scordate...
Nel giorno di san giovanni
artù teneva corte a camelot... amministrando la giustizia.
i povero gli umili potevano
portare le loro rimostranze fin alla corte del re. un giorno all'anno; il 24 giugno san giogrillo... ti basta?
cerca su google e capirai, vedrai, saprai.

alba ha detto...

giogrillo è San Giovanni? incredibile ... ma è uno scoop ... avviso il pastore tedesco ... e anche giogrillo che forse è ignaro e inconsapevole! colpa delle streghe, del sabba e del caprone nero, forse anche dell'erba officinale!

Giovanni ha detto...

eh?!

alba ha detto...

ma che ne so ...
santo subito!!!
:)))