venerdì, aprile 13, 2007

arrivo a casa

foto dal terrazzo del mio ufficio
Arrivo a casa e scrivo una storia.
Ero nella stanza, in ufficio.
Dalla finestra treni che partivano, gabbiani e uccelli neri ... di che razza e nome non mi è dato sapere ... corvi?
...
E sto per iniziare una storia ... una delle tante che sopraggiungono, così a sorpresa e che sei portata a dire "è da raccontare".
E la sera arrivi a casa e ti trovi una figlia col broncio che ti dice "ho telefonato alla nonna ... rosica perchè io mi diverto".
E non so perchè e lo so e non so perchè, mi risveglia un qualcosa di lontanissimo, atavico e mi ritrovo presa da un profondo, il profondo della terra, dal magma rosso con macchioline gialle scattanti e ribollenti, localizzato indistintamente ma cocentemente nel profondo di un cuore, del mio o di uno ics... cuore. Questo Asso con quattro A agli angoli che vale uno. Il cuore è uno.
...
Allora, dicevo, arrivo a casa e mi dico "scrivo una storia". E' quel che "posso". Ma arriva il "devo" che mi prende alle spalle e mi dice a denti stretti "ma che storia e storia ... ci sono piatti da una settimana da lavare e cena da preparare". Ecco, la cosa che non tollero è essere colta alle spalle ... e mi agito e con voce rantolante da posseduta affronto il "devo" ha brutto muso facendo esplodere un "menefotto" di quelli storici. Ma il "posso" si turba con questo tipo di scenate, troppo sensibile, un senza pelle con solo fascie di nervi e nervetti baldanzosi e subito pronti alle lacrime che immediatamente mi offre con quell'aria da terapista che ha un animo. Per cui mi ritrovo con il lutto antico, che si fa in presenza mia, presente. Un lutto antico che, nonostante lo porti con stretta osservanza delle regole, ancora non si elabora. Un lutto del mondo. Che farsene?
...
Dicevo ...
Arrivo a casa e "scrivo una storia" ...

oddio ... cossiga parla in televisione ... va bè ... non c'è storia!

19 commenti:

egine ha detto...

si ma qui tecnicamente è già una
storia di per se, e comunque
Cossiga è uno che ruba il mestiere
a chi vuole raccontare delle storie

alba ha detto...

le mette a tacere ... parlando molto

rip ha detto...

Infatti, quoto Egine...la storia alla fine è saltata fuori. E anche molto bene, a parte Cossiga :-D

alba ha detto...

stile "c'era una volta il re ... "
:)

Anonimo ha detto...

questa storia dei tubi paralleli che se si incontrano non si salutano fa ragionare: se sono di identico diametro e di stessa portata si può intuire il perchè ma se diversi non so. Non capisco. Penso subito alla cattiva educazione che oggi solo le fonderie brasiliane e dell' estremo oriente sanno dare.

Le figlie sulle nonne non sbagliano mai, io lo so. Registro infine che le storie sono almeno 2, Buona festa Da Vinci & Tzara e Buon uicchend. Coon

alba ha detto...

i tubi maleducati facevano parte della storia che non si è raccontata ... non ancora registrata. Buona festa da vinci e tzara e buon uicch anche a te ...

darioskji ha detto...

Mi hai spresseduto.
E' un piccolo capolavoro!
sintesi perfetta di immagine colore suono testo. E' bello in sè.
non manca niente, perchè c'è già tutto.
Parlerò del testo: difficile denso e pulsante... ho in mente una variante, là dove dice... mi offre con quell'aria da terapista...
cambierei in... si offre con quell'aria (o anche mi si offre) da terapista che ha in animo!
complimenti!!!
da

alba ha detto...

da guarda sto video te lo dedico ...
:)

davide ha detto...

lavare i piatti prima di cena, mica dopo, queste son cose, bedda storia..

alba ha detto...

si prima... ho sempre gli arretrati su questo genere di cose ... perchè tu no?

davide ha detto...

oh io ho arretrati dappertutto.

o.t.
ho visto blackdahlia, il film più insulso e inutile della storia del cinema..perchè nessuno me l'ha risparmiato?

alba ha detto...

io no non l'ho visto ... e quindi non potevo risparmiartelo!
e quindi non lo vedrò.

p.s. ma è perchè siamo in un paese arrestrato?

Giovanni ha detto...

Uff, vorrei averla scritta io questa.

alba ha detto...

... uff ... ho messo la manina davanti al foglio per non farti copiare!!!
:)

Giovanni ha detto...

Que invidia :))

davide ha detto...

Piatti arretrati: la vera origine della catena di arretratezze del paese italia?

mi garba, ci può uscire una puntata di report..

alba ha detto...

ma il vero segno di arretratezza per me è ... la roba da stirare
... altro puntatone

davide ha detto...

Affranchiamoci dalle stirature e dagli ammorbidenti.

qui ci mettiamo la Bignardi a condurre la puntata.

alba ha detto...

la bignardi noooo!
aglio, crocifissi... aiuto!