giovedì, aprile 26, 2007

valzer


Ciao Amore,
come stai? Oggi pensavo ... oggi pensavo che ogni cosa ha bisogno di una distanza specifica, per ogni cosa esiste una peculiare distanza. E ho pensato anche che io mi sono sempre rammaricata del troppo vicino e del troppo lontano. Non si vede bene quando hai qualcosa troppo appiccicata agli occhi, e non si vede bene quando hai qualcosa troppo lontana dagli occhi... e son miope e ho quel difetto di vista che si ha dopo una certa età... credo di averla, ma forse ancora no... non so.
Tesoro, dunque pensavo che tra il troppo lontano e il troppo vicino c'è un bel grande spazio. Uno spazio che per quanto è vasto, spesso sgomenta ... e vien da chiederti "da qui va bene? no? allora da qui? oppure più in là? sì? più in qua? via per là? accostata per di lì? etc."
oggi però mi pare di aver capito come starci in mezzo senza sgomento. Bisogna starci in movimento. Ma non un movimento qualsiasi . E' una danza. E precisamente un valzer. Uno di fronte all'altro, la distanza giusta, un braccio sulla spalla e sul fianco, l'altra a congiungere le mani e via, seguirci, accompagnarci e poi ... girare girare, in tondo e girare ... danzare un valzer, danzare.
Mia triglia preferita, ti piace?

20 commenti:

egine ha detto...

molto bello, finale a sorpresa con
giramento di testa

Anonimo ha detto...

ora sì
come per incanto... odo... palidrominamente bene... e sento pure gelsomina con quell'aria circense, con quell'aria da anfiteatro castrense...

Giovanni ha detto...

Una zampata di coniglio nell'occhio di triglia. Uirp.

alba ha detto...

x egino: si gira ... ma con la testa a posto! E' così il valzer che si danza!

x anonimo: secondo me l'anfiteatro castrense non esiste ...

x giovanni: cos'è? un ossimoro trascendentale? Burp!

Giovanni ha detto...

Uirp come uirpool.

alba ha detto...

la marca della lavostoviglie?

Giovanni ha detto...

No, il vortice del ballo

rip ha detto...

Il valzer delle..triglie?!?

alba ha detto...

anche cefali, scorfani, cernie ...

comunque adesso sono stanca per i vortici

con naturale affezione, sogni d'oro!

Anonimo ha detto...

non c'è un abbastanza distante, sempre troppo poco, sempre troppo vicini e sempre costretti a lasciarci l' un l' altro con male parole per non romperci troppo le palle. E walzare non basta servirebbe un filtro acustico per isolare le frequenze della vose dell' altro, per non ascoltarla o distinguerla in mezzo alle altre. In fondo - ma non troppo in fondo perchè l' abitat della triglia scende solo fino agli 80mt - l' amore è scontare l' impossibilità di andare abbastanza lontano forse lo shuttle risolverebbe ma è caro e non abbastanza sicuro.
ringtail

alba ha detto...

ma sì ma sì
dopo un po' di giri, con scambi ... le triglie magari si friggono!!

davide ha detto...

della serie: mi stai troppo addosso, ho bisogno dei miei spazi e poi diciamolo: non ti interessi a me, per te è come se non esistessi....

alba ha detto...

bella ... molto classica questa!

Anonimo ha detto...

meglio un po' di giri con scampi!
però i langoustines alle braci e non fritti
(talvolta non kosher)
coon

alba ha detto...

dici?
le trigliette fritte... spinosette che stai tre ore a fare "pilizzichi pilizzichi" ...

si in effetti volevo dire scampi e non scambi!
:)

bppina ha detto...

starci in mezzo senza sgomento e danzare

prospettiva anelata.
questo immenso spazio ancora mi sgomento...e non so dove ubicarmi.

alba ha detto...

e mettiti a girare ... a valzerare,
bppina ... almeno le musichine ti piacciono?
che bello che sei qui!

ciro ha detto...

ciao alba!

alba ha detto...

micidiale ... pure ciro!
ah che bello!

bpina ha detto...

altrochè si...
me gustano muchisìmo :)