domenica, dicembre 11, 2011

è l'età

... quella che ti fa comprare una volta alla settimana cibarie avvolte da tanta pellicola, plastica, polistirolo, cartone. Quella che ti fa sembrare tutto scaduto, fuori tempo, passato. Quella che ti fa sentire in anticipo sulla morte e in ritardo sulla vita. Quel senso senza senso di tutta una manfrina di cose che non dicono più nulla. A nessuno. Quel lasciare andare al proprio destino malsano i propri figli. Questo arrendersi all'evidenza che qualsiasi vittoria sarà falsa e qualsiasi sconfitta, ugualmente. Quel guardare la giovane età buttata nel nulla e la maturità trattata come patologia. Quella sensazione che nessuno ti ha mai veramente voluto, accettato, amato. E' l'età del mio sconforto.

7 commenti:

dsarioskji ha detto...

l'inverno del nostro sconforto

ggrillo ha detto...

Si cerca sempre scampo
in una assurdità qualsiasi
magari ci si mette a bere
così da un momento all'altro
oppure viene la mania di camminare
o di passare il tempo
a fare le carte
a leggere
le proprie mani
caro signore
c'è chi si dedica alla corrispondenza
o a letture folli
roba che non appena ci si sveglia
c'è subito bisogno di buttar giù una pillola
per riaddormentarsi
si continua così per anni
per anni e anni caro signore
che alle volte
le situazioni pazzesche
che si vivono
durano un'eternità
a un certo punto crediamo
che sia la letteratura
poi crediamo
che sia la musica
poi crediamo
che sia la compagnia di altre persone
a sollevarci
ma non esiste rimedio

b & k ha detto...

Passa da me a ritirare il tuo premio!
b&k
http://hereinspaceandtime.blogspot.com/

Anonimo ha detto...

Qlxchange
Ha detto: Interessante

Anonimo ha detto...

Siamo a 7 blog abbandonati

Anonimo ha detto...

parla per te

cooksappe ha detto...

infa